Chimici e Chimici Junior

L’oggetto della professione del chimico consiste in:

  • Analisi chimiche con qualunque metodo ed a qualunque scopo destinate, su sostanze o materiali di qualsiasi provenienza. Relative certificazioni, pareri, giudizi o classificazioni;
  • Perizie, consulenze e pareri in materia di chimica pura ed applicata. Interventi sulla produzione di attività industriali chimiche e merceologiche e sul loro coordinamento;
  • Studio e messa a punto di processi chimici;
  • Studio e messa a punto dei procedimenti delle metodologie chimiche;
  • Esecuzione di impianti (chimici industriali, per la lavorazione di prodotti alimentari, laboratori, impianti pilota, di depurazione, di smaltimento rifiuti, antinquinamento, ecc.) ed opere. Compilazione dei progetti, preventivi, stipulazione dei contratti di esecuzione o di appalto, direzione dei lavori, avviamento, consegne, contabilità ecc.
  • Inventari e consegne di impianti industriali, impianti pilota, laboratori chimici, prodotto lavorati, prodotti semilavorati e merci in genere;
  • Consulenze per l’implementazione o il miglioramento di sistemi di qualità aziendali, il conseguimento di certificazioni o dichiarazioni di conformità. Giudizi sulla qualità di merci o prodotti ed interventi allo scopo di migliorare la qualità o eliminare difetti;
  • Assunzione della responsabilità tecnica di impianti di produzione, di depurazione, di smaltimento rifiuti, utilizzo di gas tossici ecc. Trattamenti di demetallizzazione dei vini con ferrocianuro di potassio (DM 5 settembre 1967, n. 354);
  • Perizie, consulenze e pareri in materia di prevenzione incendi. Conseguimento delle certificazioni ed autorizzazione (L.818/84 e DM : 25 marzo 1985);
  • Perizie estimative di fabbriche, impianti chimici, macchinari e merci;
  • Perizie per accertamenti e valutazione di danni e le loro cause;
  • Consulenze e studi per valutazioni di impatto ambientale;
  • Verifica di pericolosità o non pericolosità di sostanze chimiche infiammabili, nocive, corrosive, irritanti, tossiche contenute o presenti in recipienti, reattori, contenitori adibiti a trasporto, magazzini di deposito, reparto di produzione e in qualsiasi ambiente di vita e di lavoro;
  • Verifica di impianti ai sensi della Legge 5 marzo 1990, n 46;
  • Consulenze in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro, analisi e valutazione del rischio, interventi di prevenzione e protezione. Assunzione di responsabilità quale responsabile della sicurezza ai sensi del Decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626. Misure ed Analisi di rumore ed inquinamento elettromagnetico;
  • Perizie ed indagini in chimica legale: assunzione di prove tecnico-scientifiche in sede giudiziale e stragiudiziale nei settori dell’ecologia, della chimica igienistica, della sicurezza sul lavoro, della chimica criminalistica e tossicologica (indagini e ricerche per stupefacenti, cause di incendi, esplosioni, identificazione di microtracce di qualsiasi tipo, residui di polveri da sparo ecc.) frodi e sofisticazioni, falsi in documento ed opere d’arte ecc.;
  • Accertamenti e verifiche su navi. Rilascio certificato non pericolosità per le navi;
  • Perizie, consulenze, pareri ed interventi per la conservazione ed il restauro i edifici ed opere d’arte.

Formano oggetto dell’attività professionale dei chimici juniores, restando immutate le riserve e attribuzioni già stabilite dalla vigente normativa, le attività che implicano l’uso di metodologie standardizzate, quali:

  • analisi chimiche di ogni specie (ossia le analisi rivolte alla determinazione della composizione qualitativa o quantitativa della materia, quale che sia il metodo di indagine usato), eseguite secondo procedure standardizzate da indicare nel certificato (metodi ufficiali o standard riconosciuti e pubblicati);
  • direzione di laboratori chimici la cui attività consiste nelle analisi chimiche di cui al punto precedente;
  • consulenze e pareri in materia di chimica pura ed applicata; interventi sulla produzione di attività industriali chimiche e merceologiche;
  • inventari e consegne di impianti industriali per gli aspetti chimici, impianti pilota, laboratori chimici, prodotti lavorati, prodotti semilavorati e merci in genere;
  • consulenze per l’implementazione o il miglioramento di sistemi di qualità aziendali per gli aspetti chimici nonché il conseguimento di certificazioni o dichiarazioni di conformità; giudizi sulla qualità di merci o prodotti e interventi allo scopo di migliorare la qualità o eliminare i difetti;
  • assunzione della responsabilità tecnica di impianti di produzione, di depurazione, di smaltimento rifiuti, utilizzo di gas tossici, ecc.; trattamenti di demetallizzazione dei vini con ferrocianuro di potassio;
  • consulenze e pareri in materia di prevenzione incendi; conseguimento delle certificazioni ed autorizzazioni;
  • verifica di impianti;
  • consulenze in materia di sicurezza e igiene sul lavoro, relativamente agli aspetti chimici; assunzione di responsabilità quale responsabile della sicurezza;
  • misure ed analisi di rumore ed inquinamento elettromagnetico;
  • accertamenti e verifiche su navi relativamente agli aspetti chimici; rilascio del certificato di non pericolosità per le navi;
  • indagini e analisi chimiche relative alla conservazione dei beni culturali e ambientali.

Per esercitare la professione è necessario iscriversi all’Ordine dei chimici, nella sezione B dell’albo professionale.

Per maggiori informazioni sulle coperture assicurative della Responsabilità Professionale, Civile e Amministrativa dei Professionisti dell’area Tecnica chiamare il numero unico 199.232.772 altrimenti, dopo aver scaricato la  Rubrica, Prodotti & Contatti, contattate direttamente l’interno delle persone incaricate oppure inviate una mail o un fax alla persona desiderata e sarete ricontattati entro il giorno lavorativo successivo. Scarica il questionario – Modulo Proposta nell’area “Tutti i Questionari – Liberi Professionisti“.

Sito ufficiale del CNC – Consiglio Nazionale dei Chimici