OMC, Coverholder e Lloyd’s Broker

Il Regolamento ISVAP n.5 del 16 Ottobre 2006 concernente la disciplina dell’attività di intermediazione assicurativa e riassicurativa di cui al Titolo IX (Intermediari di assicurazione e di riassicurazione) e di cui all’articolo 183 (Regole di Comportamento) del Decreto Legislativo 7 Settembre 2005, n. 209 – Codice delle Assicurazioni Private – definisce gli Agenti come “intermediari che agiscono in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione o di riassicurazione”.

Gli Agenti di Assicurazione curano prevalentemente gli interessi delle Compagnie dalle quali ricevono esplicito “Mandato di Agenzia” e, nel caso degli Agenti Corrispondenti dei Lloyd’s – sia OMC – Open Market Correspondent che Coverholder – curano gli interessi dei Sottoscrittori.

Gli Open Market Correspondent, sono intermediari (Broker o Agenti) senza procura nè facoltà di emissione con facoltà di segnalare affari in facoltativo al mercato dei Lloyd’s tramite un Lloyd’s Broker mentre sono definiti Coverholder dei Lloyd’s quelli che hanno ricevuto specifiche Binding Authorities.

Le Binding Authorities (full o limited) sono accordi tra Sottoscrittori dei Lloyd’s e loro Corrispondenti, in questo caso definiti Coverholder, in base alle quali gli Agenti “Coverholder dei Lloyd’s” possono accettare in autonomia rischi per conto dei sottoscrittori in base a termini e condizioni prestabilite e nei rami in cui le Binding Authorities (o binders) sono state concesse (vedi ISVAP – esiti della pubblica consultazione (ISVAP 5/2006) pag. 9 lettera t).

I Coverholder attivi in tutto il mondo sono circa 3.565 (in Italia circa 108 tra cui AEC SpA dal 2001 ed AEC Master Broker dal 2007) e generano oltre un terzo del totale del business mondiale dei Lloyd’s; i Coverholder dei Lloyd’s rappresentano un canale di distribuzione chiave essendo parte integrante del sistema di distribuzione del mercato dei Lloyd’s.

I Mediatori o Broker sono definiti come “intermediari che agiscono su incarico del cliente e che non hanno poteri di rappresentanza di imprese di assicurazione o di riassicurazione”.

I Broker, quindi, offrono la loro assistenza alla clientela (pubblica o privata) dalla quale hanno ricevuto specifico incarico per la determinazione del contenuto dei contratti e per la gestione del portafoglio assicurativo dei loro clienti in piena autonomia rispetto ai singoli Assicuratori con la conseguenza che l’attività dei Broker è rivolta a curare esclusivamente gli interessi assicurativi dei clienti (loro mandanti) nel rapporto con le Imprese di Assicurazione o, nel caso di rischi piazzati sul mercato dei Lloyd’s, con i loro Sottoscrittori.

Lloyd’s Broker accreditati, basati in UK oppure overseas, spesso sono anche Coverholder e piazzano rischi all’interno del mercato dei Lloyd’s come wholesaler o grossisti per conto dei loro clienti (intermediari OMC o Coverholder dei Lloyd’s). Si avvalgono delle loro conoscenze specialistiche per negoziare termini e condizioni con piazzamenti in Facoltativo o nelle Binding Authorities per i clienti. I Lloyd’s Broker sono circa 260 in tutto il mondo  e molti, come nel caso di AEC Master Broker, si specializzano in particolari categorie di rischi o nicchie di mercato.

Per un approfondimento sul mercato italiano dei Broker è possibile consultare “Il Broker in Italia”, analisi svolta da AIBA in collaborazione con IRSA mentre per maggiori informazioni sul mercato dei Lloyd’s è possibile consultare I Lloyd’s in Italia.